La Vita è Bella di OG Eastbull è un album che all’apparenza può sembrare di facile lettura. In realtà, dietro ai ritmi festosi delle strumentali e all’ironia dell’artista, si nasconde un mondo. Nella nostra recensione di La Vita è Bella di OG Eastbull, cercheremo di ripercorrere gli aspetti salienti del disco, tentando di leggerne tra le righe anche il lato più profondo.

Recensione di la vita è bella di OG Eastbull: Roma

Lo scenario è chiaro fin dai primi secondi del disco: Roma. L’intro dell’album è recitato, racconta una scena quotidiana. OG si imbatte in una chiacchierata con una signora e, da quel piccolo monologo, ne esce fuori la bellezza di Roma e del popolo romano: gente di cuore, che trova la felicità nelle piccole cose.

È questo il mood che appartiene a tutto il disco. OG Eastbull vuole riportare il sole nel quartiere, vuole sconfiggere i brutti pensieri con la forza di una risata. Nella ricerca della felicità, Roma è il punto di partenza e il punto di arrivo, oltre che musa ispiratrice.

Recensione di La vita è bella di OG Eastbull: il meglio dal peggio

L’approccio alla vita di OG Eastbull è lo stesso con cui ha affrontato la realizzazione del disco. La Vita è Bella infatti, è un disco schietto, scanzonato e ottimista, anche quando affronta temi più profondi.

In tal senso, la canzone più esplicativa è la title track “La vita è bella”. Il ritmo festoso, si contrappone ad un testo che fa riferimento ai momenti bui che OG e sua mamma hanno affrontato e superato.
Non a caso, sulla copertina del disco OG Eastbull è ritratto insieme a sua Mamma nel centro storico di Roma. Vengono bagnati dalla pioggia, una pioggia che non sembra scalfirli e che OG usa nel disco come metafora dei problemi della vita.

Recensione di La Vita è Bella di OG Eastbull: mille influenze

Nel disco di OG Eastbull ci sono una miriade di riferimenti e contaminazioni con altri generi musicali.
L’influenza più imponente è quella che proviene dalla musica sudamericana, che di volta in volta si mescola con gli altri.
C’è un’attitudine trap e samba-trap, all’interno delle quali i contenuti più seri si nascondono dietro ad altri più frivoli e comici.
Nel disco sono presenti anche citazioni e riferimenti al cantautorato romano. A livello di sonorità, troviamo anche numerosi richiami alla Romania, la nazione in cui OG Eastbull ha vissuto nei suoi primi dieci anni di vita.

Ascoltando i pezzi, è bello vedere come OG Eastbull sia riuscito a dare un’interpretazione teatrale e credibile a canzoni molto diverse tra loro. L’ OG di “Che bella giornata”, ad esempio, è completamente diverso da quello di “Milano”, ma in entrambi i casi il rapper è riuscito a dare un’interpretazione credibile ai pezzi.

A proposito di credibilità, OG Eastbull di certo non rientra tra i rapper che raccontano fandonie. OG è una persona schietta, che non ha problemi a mostrarsi per quello che è. Nel disco La Vita è Bella, persino le skit sono realmente accadute.

Recensione di la vita è bella di OG Eastbull: conclusioni

La Vita è Bella di OG Eastbull è un disco apprezzabile da diversi punti di vista. Chi cerca un party-album, con questo disco si divertirà sicuramente. La vita è Bella è estremamente ballabile e diffonde un sacco di positività. Si balla, si canta, si ride.

Chi invece cerca i contenuti, può prendersi del tempo per un ascolto più approfondito. Come abbiamo detto, il disco è pieno di significati nascosti che raccontano sfumature interessanti della vita di OG in cui è possibile immedesimarsi.

Gli ascoltatori legati affettivamente a Roma, apprezzeranno la romanità di cui è intrisa la musica di OG Eastbull.
Questa però, non è da vedere come un’esclusiva dei romani. Roma infatti, se letta come metafora di “Casa”, può diventare qualsiasi altro luogo in grado di rendervi felici.

Per concludere la nostra recensione di La Vita è Bella di OG Eastbull, vi diciamo che è un disco in grado di fare da sottofondo in diverse situazioni della vostra vita. Può essere la colonna sonora dei vostri momenti felici, ma anche il modo migliore per affrontare quelli più bui.

Leggi altre Recensioni di Parlacomerappi

Ascolta OG Eastbull nella playlist “KINGZ OF ROME”

Written by Alex