intervista a duke montana raw

Intervista a Duke Montana sul suo nuovo album Raw, interamente prodotto da Sick Luke.

Nella nostra intervista a Duke Montana, il rapper ci racconta come è nato il disco, la sintonia con il figlio Sick Luke e dà qualche prezioso consiglio ai giovani rapper di adesso.

Intervista a Duke Montana, uno dei rapper più autentici del panorama hip hop italiano. Non a caso il suo ultimo album Raw prende il nome dall’acronimo di “Real Always Wins“. Realizzare un album così bello, profondo e potente con le produzioni del figlio Sick Luke, infatti, ha già il sapore di una vittoria. Ma andiamo a scoprire con Duke Montana qualcosa in più sul nuovo disco Raw.

INTERVISTA A DUKE MONTANA:

Ciao Duke! E’ da poco uscito Raw, il tuo nuovo album prodotto interamente da Sick Luke. Vuoi raccontarci un pò come ha preso forma il disco e in cosa si distingue rispetto ai tuoi lavori precedenti?

Il disco ha preso forma dopo che avevo finito Stay Gold  e avevo fatto Grind Muzik 3 . Per me rappare è come una droga! Stavo spesso in studio con Luke, alcune basi erano pronte, altre le abbiamo scritte insieme sul momento. Cosi mi è venuta subito una forte voglia di uscire con un nuovo album.

Raw è l’acronimo di “Real Always Wins“, una frase perfetta per l’autenticità con la quale interpreti e vivi la tua musica. Nel disco ti esponi molto e parli anche di situazioni personali. Raccontarle ti fa sentire più forte o più vulnerabile?

Più forte certo! Non mi sono mai sentito vulnerabile.

Inevitabile la domanda sulle produzioni di tuo figlio Sick Luke: come ti senti a lavorare con lui e cosa ti piace di più delle sue produzioni?

Mi sento in buone mani quando lavoro con lui so che il suo parere è sincero, è calmo e paziente come ogni produttore dovrebbe essere. E’ un fottuto genio, che vi devo dire, fa basi spettacolari fatte su misura per me, conosce il mio stile e per questo mi sento molto fortunato.

Nei tuoi profili social, ci è capitato più di una volta di vedere che ti rivolgi ai giovani rapper che tentano di intraprendere questa carriera, dandogli utili consigli ma anche vere e proprie lezioni di vita. Ti fa onore, perchè difficilmente vediamo gesti del genere da parte dei rapper che sono già arrivati. Hai un occhio di riguardo nei confronti dei giovani ragazzi che sognano di fare il rap?

Questi ragazzi mi ricordano me quando avevo la loro età e stavo iniziando, quindi ovviamente li incoraggio a credere in loro stessi, a provare con ogni mezzo, li sprono a essere sempre ottimisti.

A proposito di giovani e di nuove tendenze: Raw è un disco dal sound modernissimo, con diverse contaminazioni, eppure tu e Luke siete riusciti a produrre qualcosa di diverso da tutti gli altri. Qual è stato il valore aggiunto in questo senso? e perchè, secondo te, molti artisti per risultare al passo coi tempi finiscono per copiarsi tra loro?

L’originalità agli albori dell’ hip hop era una cosa fondamentale! Copiare non era pensabile, bisognava dare sempre un tocco proprio, qualcosa che i fans riconoscano. Luke è stato il valore aggiunto in questa nuova produzione molto diversa dalle altre. Secondo me tanti pensano che copiare sia uguale al successo, al fare soldi. Magari un artista sta andando molto forte e gli atri lo studiano per copiarlo, ma cosi il fan se ne accorge e alla fine è solo peggio.

Dopo l’uscita di Raw e i relativi instore, c’è già in programma un tour?

Color sound sta lavorando per le date nei club a partire dal prossimo autunno. Vi aspetto numerosi!

Dopo aver letto la nostra intervista a Duke Montana, non vi resta che accogliere l’invito del rapper più vero della scena e presentarvi alle date…Ci becchiamo lì!

Leggi altri articoli su Duke Montana

Written by Alex