migliori album rap di gennaio 2018

Quest’anno di rap italiano è iniziato col botto e, per questo motivo, abbiamo deciso di segnalare i migliori album rap di Gennaio 2018! Tra i nuovi album usciti in questo mese, troviamo progetti molto diversi tra loro: da Sfera Ebbasta a Nitro, da Vacca a Mr.Rain.

I migliori album rap di Gennaio 2018: No Comment – Nitro

No Comment di Nitro era sicuramente uno dei progetti più attesi del 2018. Nitro non ha deluso le aspettative, tirando fuori un album fedele non solo al suo inconfondibile stile, ma anche alla sacra arte del rap. Nitro infatti ha deciso di rimettere al centro dell’attenzione il rap, gli incastri, i testi e la musica in generale, allontanando tutte le altre stronzate che ormai girano intorno a questa realtà.

No comment di Nitro è un album veramente elaborato, ricco di contenuti e di citazioni. Stiamo parlando di uno di quei dischi da ascoltare e riascoltare per non tralasciare neanche una virgola di quello che Nitro voleva esprimere.

Lo so che ormai si sta perdendo l’abitudine, ma se cercavate un album poco impegnativo, No Comment di Nitro non fa per voi. Se invece vi interessa approfondire i messaggi veicolati da chi ha veramente qualcosa da dire, Nitro vi darà moltissimi spunti.

No Comment contiene innumerevoli citazioni di film e serie tv, mai utilizzate in modo superficiale o scontato. Vi sfido a trovarle tutte senza l’aiuto di Genius!

No Comment di Nitro vanta anche featuring di alto livello: Salmo, Dani Faiv, Madman e Lazza. Nonostante i nomi importanti, nei pezzi in cui ci sono gli altri rapper Nitro resta una presenza imponente.

L’altro valore aggiunto del disco è la varietà degli argomenti. In alcuni brani, abbiamo apprezzato tanto il modo in cui Nitro è andato in profondità su alcuni aspetti personali. Parliamo ad esempio di Ho fatto bene, San Junipero I, San Junipero II e Horror Vacui.

Per quanto riguarda le indiscutibili doti di Nitro, non c’è bisogno di aggiungere altro: rime e flow da paura, un pizzico di cantato e la solita hardcore attitude che ti prende a pugni sullo stomaco. Questo disco è già un must have del 2018.

Ascolta gratis NO COMMENT di NITRO

I migliori album rap di Gennaio 2018: Rockstar di Sfera Ebbasta

Rockstar di Sfera Ebbasta possiamo definirlo l’esatto opposto di No Comment di Nitro. Tralasciando l’attitudine dei due artisti, che per loro natura sono già molto distanti, anche i due dischi presentano delle differenze immense.

Rockstar infatti è un disco che non richiede un grande impegno all’ascolto e, paradossalmente, questo è uno dei suoi grandi punti di forza. Rockstar di Sfera Ebbasta e Charlie Charles suona talmente bene che può essere ascoltato in loop per ore.

Ogni pezzo del disco, sembra stato concepito per essere una hit. Non a caso, tutte le canzoni di Rockstar hanno dominato fin da subito le chart di Spotify. Cupido, Rockstar e Sciroppo sono le principali candidate a diventare veri e propri tormentoni. I loro ritornelli, ronzano in testa già dal primo ascolto.

Il featuring di Quavo dei Migos in Cupido e la versione internazionale dell’intero album hanno dato un prestigio enorme a questo album e, in generale, a Sfera Ebbasta come artista.

La versione internazionale di Rockstar non è ancora in vendita, ma si può già ascoltare in streaming in anteprima cliccando sul link. Contiene i featuring con Quavo, Miami Yacine, Tinie Tempah, Rich The Kid e Lary Over.

Rispetto al disco precedente, in Rockstar troviamo uno Sfera Ebbasta che si gode i traguardi raggiunti esaltando il suo nuovo ruolo di “Trapking” nei panni di Rockstar, appunto. Il passaggio da ragazzo di quartiere a “rockstar”, è segnato dall’uscita dei due dischi e, ascoltandoli, si percepisce in modo piuttosto definito.

Rockstar è un disco leggero, che sfiora solamente i problemi della vita di quartiere, ma senza mai dimenticarli. In tal senso, Ricchi x Sempre, Leggenda e Serpenti a Sonagli si distanziano dagli altri pezzi dell’album e probabilmente sono i più belli del disco, nonostante abbiano suscitato meno hype.

Che vi piaccia o no, Rockstar di Sfera Ebbasta per il momento è l’album dei record e ha segnato la storia della trap italiana.

Ascolta gratis ROCKSTAR di SFERA EBBASTA

I migliori album rap di Gennaio 2018: Butterfly Effect di Mr. Rain

Butterfly Effect di Mr. Rain è stata la piacevole sorpresa di questo mese. Con questo disco, ci siamo trovati davanti un progetto completamente self made. Mr. Rain infatti, ha realizzato tutte le produzioni del suo album: un vero e proprio One Man Band, come recita il titolo di uno dei pezzi del disco. Questo fattore, ha permesso all’artista di esprimere a 360° la sua personalità attraverso la musica.

In Butterfly Effect infatti, troviamo canzoni molto intime, in cui si sente che i temi descritti sono molto vicini alla vita del rapper.

Mr. Rain è sicuramente un outsider della scena: assorbe gli spunti offerti dagli altri generi e se ne sbatte di tutti, porta avanti il suo stile senza seguire le tendenze. Il risultato è Butterfly Effect, un disco autentico, credibile e con una spiccata personalità. Assolutamente da ascoltare.

Di seguito, un bel video che spiega tutti i retroscena di Butterfly Effect.

I migliori album rap di Gennaio 2018: Don di Vacca

Il primo mese del 2018 vede anche il ritorno di Vacca, uscito con un disco indipendente intitolato Don. Vacca lo ha definito un album all’avanguardia che verrà capito nel 2038.

In Don, troviamo un Vacca carichissimo che si cimenta anche su strumentali più trappeggianti rispetto alle altre. Don è un disco esplicito e adrenalinico in cui si intravede la voglia di Vacca di rivendicare la sua importanza in questa scena.

Le strumentali sono state prodotte da producer talentuosi minuziosamente selezionati da Vacca. Stesso discorso per i featuring, che vedono protagonisti Kerim, Nashley, Giaime, Jamil, Inoki, Amill Leonardo, Ghile e Dium.

Ascolta gratis DON di VACCA su Amazon Music

I migliori singoli rap di Gennaio 2018

Questo è un articolo dedicato ai migliori album rap di Gennaio 2018, ma non possiamo fare a meno di citare qualche singolo che in questo mese ha veramente spaccato.

A livello di riconoscimenti, “Cara Italia” di Ghali è sicuramente il singolo che ha spaccato di più:

  • record di visualizzazioni in 24h: 4,2 milioni
  • record di “mi piace” in 24h: 226 mila
  • record di commenti in 24h: 19 mila
  • record di iscrizioni in 24h: 32 mila

Nonostante i record, Cara Italia non è il singolo che ci è piaciuto di più in questo mese. Tra le migliori uscite preferiamo sicuramente segnalare “Centro” di Madman feat. Coez e Thoiry RMX di Achille Lauro, Boss Doms e Gemitaiz.

Centro è il nuovo singolo di Madman e anticipa di qualche giorno l’uscita del prossimo album “Back Home“, prevista per il 02 Febbraio 2018. La canzone è una dedica alla sua fidanzata e secondo noi è un singolo azzeccatissimo. Le strofe di Madman e Coez, sono il giusto connubio tra romanticismo e attrazione fisica. A livello di sound, specialmente durante la strofa di Coez, Centro ricorda vagamente le canzoni rap degli anni 90 in stile Sottotono. In realtà, la strumentale risulta freschissima e questo singolo è destinato a diventare una hit.

Anche se il disco non è ancora uscito. puoi ascoltarla gratis in anteprima su Amazon Music oppure puoi riceverla in anticipo preordinando il nuovo disco di Madman Back Home.

madman coez centro

Thoiry RMX di Achille Lauro e Boss Doms è bella “da morì”, semplicemente perché è il casino allo stato puro. La versione originale spaccava già di suo, ma il remix ha permesso ad artisti come Achille L e Gemitaiz di stare alle “regole” del pezzo senza compromettere il loro stile. Ne sono uscite strofe fighe, con parole rigorosamente troncate e un sound molto coinvolgente.

L’iniziativa che ha portato alla realizzazione del video, inoltre, ci fa capire che la No Face Agency si contraddistingue per la spiccata creatività dei suoi progetti.

Written by Alex